pensiero del 22 del settimo mese

22 del settimo mese

Chi uccide degli esseri viventi, dice il falso , si impadronisce di un bene di altri, seduce una donna altrui, chi per desiderio di inebriarsi si abbandona alle bevande alcoliche , costui già in questo mondo si scava sotto le proprie radici.

O uomo! Sappi cje si prepara la rovina chi non vince se stesso; bada che vanità e vanaglorianon apportino durevole tristezza.

Grandi e piccoli doni ricevono coloro che mendicano ; chi si affligge per il cibo e la bevanda che altri abbiano ricevuto, costui non troverà per se riposo , né il giorno né la notte.

Colui nel quale ogni odio si è spento, nel quale è sradicato in radice, costui giorno e notte si diletta nella quiete.

Dhammapada

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...