pensiero del 15 del settimo mese

15  Del settimo mese

Sempre cresce la sete dello stolto, sempre si protende come una pianta rampicante; passa di vita in vita , come la scimmia che nella foresta cerca i frutti e salta di ramo in ramo.

Chi è afferrato da questa sete inestinguibile, da questa sete avvelenata, cui d’intorno si avviluppano le sofferenze , è come un fuggitivo che sia trattenuto da un rampicante.

Chi vince questa sete, questa sete che si può vincere nella pace , scorrono via da lui tutte le sofferenze, come dalle foglie del loto scorrono via le gocce di pioggia.

Dhammapada

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...