Pensiero del 22 del terzo mese

22 del terzo mese

Apprezzi tanto i libretti utili, che ti dispiace quanto ti strappano da questa occupazione. Ridi dell’individuo vano , che si diverte con passatempi frivoli, e pensi che leggere un libro utile non sia mai una cosa vana .

Ridi piuttosto di te stesso , perché leggere un libro utile a questo modo, solo per se stessi, come tu leggi, è altrettanto vano e frivolo: sofferenze e insoddisfazione colpiranno parimenti voi due. E tu non potrai dire: “Sia come piace a Dio” ma dirai: “Come sono infelice! Avrei voluto occuparmi della lettura di un libro bello e utile ed ecco che invece devo rispondere alle richieste di questa persona importuna!”-.

“Forse – ti replicherò – il tuo dovere consiste nel leggere libri anche quando ti chiedono aiuto? Devi sapere e ricordare unicamente quel che Dio vuole che tu faccia ora, e quel che non vuole. Poco tempo fa egli ha disposto che tu fossi in solitudine , che tu conversassi con te stesso, leggessi, scrivessi, ti preparassi alle opere buone. E oggi ti ha mandato delle persone che ti chiedono aiuto fattivo. Mediante loro è come se Dio dicesse “ Esci dalla tua solitudine e mostra fattivamente che cosa hai imparato, perché è venuto tempo anche per te e per gli altri di vedere l’utilità delle tue letture e delle tue riflessioni.

Non sfigurare ; non lamentarti della gente perché ti hanno strappato Alle tue occupazioni: vedi , se non ci fosse la gente, chi serviresti e che senso avrebbe leggere libri sul come meglio servire la gente”.

Epitteto

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...